IL POTERE DELL’ASCOLTO

E così, proprio come in una fiaba, il potere dell’ascolto ci trasporta in un viaggio coinvolgente nel mondo delle emozioni e delle esperienze personali

BRANDED PODCAST: COME VENDERE DI PIÙ RACCONTANDO STORIE

ASCOLTO ATTIVO: PERCHÉ È IMPORTANTE?

Prima ancora di parlare di branded podcast – non preoccupatevi ci arriviamo e vi spieghiamo perché fa bene al vostro brand – parliamo piuttosto dell’ambito sensoriale di riferimento: l’ascolto.

Facciamo un gioco, chiudete gli occhi per un momento e concentratevi solo sulle voci e sui suoni che percepite intorno a voi. Se state pensando che non ci sia nulla di diverso rispetto a quello che fate normalmente beh, non è proprio così! 

Avete mai sentito parlare di ascolto attivo? Un’attività che ci porta a dedicare tutta la nostra attenzione a ciò che viene comunicato, a collegarci con le parole e a cogliere ogni singola sfumatura di emozione generata dai suoni che ci circondano.

Se ci pensate è un po’ quello che accadeva quando eravamo piccoli e qualcuno ci raccontava una fiaba prima di dormire. Una voce familiare e conosciuta iniziava a parlare e in noi partiva quella magica sensazione che provavamo quando il nostro pensiero iniziava a viaggiare in mondi diversi costruiti dalle emozioni.

Bene, ora provate a pensare che al posto di quella fiaba su Cappuccetto Rosso o Pollicino ci sia un podcast, è esattamente la stessa cosa no? Proprio così, perché questo strumento audio fruibile da tutti e in qualsiasi momento ci riporta proprio a quelle sensazioni, alla capacità di ascoltare e connetterci emotivamente a una storia, alle vicende di un personaggio o a un fatto realmente accaduto.Anche in questo caso, ogni racconto ci dà la possibilità di entrare in contatto con l’ascoltatore, di creare un’intimità speciale fra narratore e utente rendendo tutto più umano, vicino a chi sta ascoltando e alle sue emozioni.

IL FENOMENO PODCAST

Ma parliamo di numeri! Se già negli anni passati i podcast avevano riscosso un successo senza precedenti anche nel 2022 il settore è diventato sempre più competitivo confermandosi un prodotto di estremo successo e raggiungendo un numero di fruitori che ha superato gli 11 milioni di utenti.

Secondo l’ultima edizione di Ipsos Digital Audio Survey, gli ascoltatori di podcast sono quasi 2 milioni in più rispetto al 2021 e 2,6 milioni rispetto al 2020. In primo piano sempre i giovani (il 43% è under 35), un target caratterizzato per lo più da persone istruite, qualificate e sempre aggiornate sulle ultime novità, molto esigente e difficili da coinvolgere in modo continuativo, che spinge la nascita di prodotti audio sempre più efficaci. Insomma, un fenomeno in continua evoluzione con un potenziale incredibile!Da un po’ di tempo anche i brand hanno scelto di avvicinarsi a questa nuova forma di comunicazione per dar vita a un’esperienza sonora unica e coinvolgente che catturi l’attenzione dell’utente attraverso storie e contenuti avvincenti, valorizzando i principali valori del marchio e legandoli alla mente di chi ascolta. Da questo nasce il branded podcast.

COS’È UN BRANDED PODCAST?

Beh, pensate a una fusione perfetta tra l’intrattenimento coinvolgente di un podcast e la forza comunicativa di una marca che amate. Più nello specifico parliamo di un contenuto editoriale originale in audio, fruibile on-demand, ideato, realizzato e finanziato da un brand con l’obiettivo di promuovere il proprio marchio, prodotto o servizio. Il tutto senza essere troppo invasivo come accade invece nelle pubblicità tradizionali.

I branded podcast possono variare notevolmente in termini di argomenti e stili, ma il loro obiettivo principale rimane sempre quello di coinvolgere emotivamente l’ascoltatore instaurando una connessione profonda con il brand e cercando di intrattenere e informare il pubblico creando un’esperienza di ascolto piacevole e memorabile.

Pensiamo a una qualsiasi campagna di comunicazione, anche per un branded podcast l’azienda sceglie di promuovere una tipologia di prodotto in funzione degli obiettivi e del target che vuole raggiungere. Parliamo ad esempio di podcast con argomenti più specifici nel momento in cui l’obiettivo del brand è quello di rafforzarsi nel proprio settore su un pubblico già conosciuto o viceversa facciamo riferimento a un podcast con tematiche più ampie quando l’obiettivo è invece quello dell’awareness.

LE 3 REGOLE D’ORO PER UN BUON PRODOTTO AUDIO

Ma quali sono gli elementi principali da considerare per un branded podcast di qualità? Ne abbiamo analizzati alcuni:

  1. VERSATILITÀ. È necessario creare un prodotto capace di accompagnare l’utente in qualsiasi luogo e in contemporanea ad altre attività. Pensate a quando state lavando i piatti, a quando state cucinando o quando state facendo una passeggiata al parco, sicuramente vi sarà capitato di ascoltare un podcast durante una di queste attività. La vera sfida è creare qualcosa che non annoi mai e che abbia sempre un ritmo serrato. Su un podcast di 40 minuti, ad esempio, è necessario un cambio scena ogni 5
  2. SCELTA DELL’ARGOMENTO. Il tema del podcast è uno degli aspetti principali nella costruzione di un prodotto audio. Questo però non dev’essere pensato esclusivamente con l’obiettivo di vendere e citare il marchio per farlo conoscere, ma con quello di creare una leva sociale di comunicazione, come la vita interessante di un personaggio o un fatto storico sconosciuto, che in qualche modo faccia emergere i valori del brand o le caratteristiche di un prodotto. Pensiamo ad esempio a Morgana, un branded podcast di successo in collaborazione con Lavazza, Valentino e VeraLab in cui il brand non compare mai nello specifico, o ancora a Cose molto elettrificate, un podcast in cui Enel ha scelto di rivolgersi a un pubblico che presenta dei tratti in comune con il messaggio che il brand vuole lanciare
  3. COSTRUZIONE DELLA STORIA. Per creare un podcast efficace è necessario sviluppare un alto coinvolgimento emotivo sia dal punto di vista della narrazione (strutturandola facendo riferimento a uno o più personaggi principali con una situazione iniziale, uno sviluppo della vicenda e un finale), sia da quello del sound design

I VANTAGGI DEL BRANDED PODCAST PER LE AZIENDE

Ma perché i branded podcast sono un’ottima scelta per i brand in particolare in fase di awareness? 

  • hanno una grande flessibilità nel raggiungere il pubblico. Lo sappiamo, i podcast sono fruibili su moltissimi dispositivi, in particolare su quelli mobili. Questo dà la possibilità a tutti di ascoltarli ovunque e in ogni occasione rendendo più semplice e naturale l’integrazione del brand nella vita quotidiana degli utenti 
  • sono caratterizzati da una natura intima e personale dove l’ascoltatore si sente coinvolto in un dialogo diretto con i conduttori o gli ospiti del programma. Questo crea un senso di fiducia e connessione con il brand che va al di là di ciò che si ottiene con un annuncio tradizionale
  • hanno un’audience ampia e potenzialmente in continua evoluzione 
  • permettono alle aziende di approfondire temi correlati al loro settore o prodotto, dimostrando competenza e fornendo un valore aggiunto al pubblico e costruendo con loro una relazione duratura nel tempo
  • hanno la capacità di formare, informare e intrattenere in base alla tipologia di formato prodotto

Niente male, no? Un vero e proprio strumento che offre alle aziende l’opportunità di raccontare storie coinvolgenti, trasmettere valori e lanciare messaggi in modo efficace. Con l’aumento della popolarità dei podcast e la crescente domanda di contenuti audio di qualità, i branded podcast si prospettano quindi come una strategia di marketing sempre più efficace per le aziende di oggi.

E così, proprio come in una fiaba, il potere dell’ascolto ci trasporta in un viaggio coinvolgente nel mondo delle emozioni e delle esperienze personali.

Condividi l'articolo_

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Continua a leggere_

CHE FIGURA DI MEDIA

Marketing, shitstorm e quell’influencer bionda che non possiamo nominare Qualunque crisi voi stiate vivendo in questo momento della vostra vita – amorosa come quella descritta

LA GRANDE STORIA D’AMORE DEL 2023

Creativi, Intelligenza Artificiale e un anno di lavoro con ChatGPT Fra la fine del 2022 e l’inizio del 2023 ci siamo innamorati – ancora –

IT / EN